Safabula – S’accabadora

“S’accobadora”  Uno dei miti della sardegna diventa gioiello

Ciondolo € 54,90 – Orecchini € 109,90 – Spilla € 69,90

CERCA IL PUNTO VENDITA PIU’ VICINO

Is Janas – Gioiello sardo

Mastro Gioielli ha prodotto e brevettato Is Janas, il gioiello…

 

Descrizione

Dati tecnici
Con Corallo, Argento 925/°°, Agata nera, moschettone di chiusura con regolatore di misura.

Mastro Gioielli

Un talismano, un gioiello, un personaggio della tradizione.

Con Corallo, Argento, Agata. Lavorazione manuale tradizionale che dona all’oggetto un carattere artigianale ma di alto livello.

S’accabadora: secondo i racconti, che variano da paese a paese, era colei che metteva fine alle sofferenze dei malati praticando l’eutanasia.

Non c’è unanimità storica su questa figura: alcuni antropologi ritengono che la femina accabadora non sia mai esistita. Alcuni ritengono di avere prove di pratiche della femmina accabadora fino a pochi decenni fa; pare che negli anni venti del ‘900 vi siano state le ultime due pratiche di una Femmina Accabadora.

Secondo le riflessioni dell’Alziator il compito dell’accabadora non è tanto quello di mettere fine nel senso letterale del termine alle sofferenze dei moribondi con l’utilizzo di uno strumento palesemente inquietante, quanto quello di cercare di accompagnarli alla fine della loro agonia tramite riti di cui si è sicuramente persa la memoria. Tuttavia lo stesso studioso cagliaritano afferma di muoversi nell’alveo della leggenda e non fornisce prove certe dell’esistenza della “femmina”.

Sempre secondo racconti la sua figura era molto rispettata perchè il suo operato era concepito come atto di compassione e di pietà nei confronti di tutta la famiglia e per questo c’era chi la definiva “l’ultima madre”. Cit. F. Alziator

S’Accabadora: tra verita e mito nel rispetto della tradizione

 

 

 

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “Safabula – S’accabadora”

Ti potrebbe interessare…